top of page

FINO A QUI... Come ho trovato la mia libertà.

Mi chiamo Mirko, sono nato a Como in Italia, a ottobre compirò 29 anni e con l'avvicinarsi dei temuti 30 ho cominciato finalmente a capire chi sono.

Penso che ognuno di noi nasca per avere una vita speciale, quella che ti fa sorridere, che ti fa sentire unico. Sta a noi capire quale sia e intraprenderla, avere il coraggio di lasciare una vita sbagliata.


Questo mio percorso è iniziato 7 anni fa e non ne ero ancora consapevole.

Questa è la storia di come ho trovato la mia libertà.



Maggio 2016, avevo 21 anni e frequentavo il primo anno di Relazioni Internazionali all'Università degli Studi di Milano. Un percorso di studi intrapreso per scappare da un lavoro in tipografia che con il tempo ero arrivato a odiare. Con impegno e dedizione conclusi l'anno, della media non poteva lamentarmi, l'unico esame che non avevo passato era quello di Inglese, questo accese in me un campanello d'allarme, dovevo assolutamente impararlo. Da sempre sogno di viaggiare quindi approfittai della pausa estiva per passare qualche mese all'estero.



La meta che scelsi, come per tanti della mia età in quel periodo, fu Londra.

Non persi tempo, trovai un impiego il primo giorno in un ristorante messicano e rimase il mio lavoro per tutto il periodo che vi trascorsi.


Ogni giorno che avevo a disposizione andavo in esplorazione, avevo fatto una lista con i posti da visitare. La bellezza di quei paesaggi mi faceva sognare, immortalare concretamente e non solo nella mia memoria quei momenti era diventato per me fondamentale e quindi iniziai a scattare.

A mia disposizione avevo solo il telefono, la qualità non era delle migliori, ma stavo iniziando a creare qualcosa, nella mia mente era ben chiaro cosa volessi catturare e vederlo prendere forma mi divertiva. Vedere il mondo attraverso un obiettivo rendeva tutto diverso, osservavo più attentamente i dettagli, le sfumature, i colori e creavo il mio punto di vista.



Dopo poco decisi di comprare la mia prima macchina fotografica, una Olympus e410, la trovai in un negozio dell'usato a Camden Town, era una reflex abbastanza vecchia, la pagai poco, intorno ai 150£.

Grazie alla passione e alle esperienze giovanili di mio padre avevo imparato le basi della composizione e durante le scuole superiori, mentre studiavo grafica pubblicitaria, frequentai qualche corso breve. Era arrivato il momento di approfondire le mie conoscenze così iniziai a informarmi, a studiare e ovviamente a scattare.


A fine 2016 tornai da Londra e lasciai l'università, capii che quella non era la mia strada, il mio prossimo obbiettivo era l'Australia.

Per circa 8 mesi restai a Como, lavoravo come cameriere, nel tempo libero cercavo di visitare il più possibile la zone vicino alla mia città e mi esercitavo nella mia nuova passione. Cambiai macchina fotografica e comprai una nikon d5200, anche questa usata ma più adatta e moderna.

Grazie alla fotografia vidi il mio paese sotto una luce diversa, l'Italia è un posto incantevole e non me ne ero mai accorto.



A Luglio 2017 lasciai di nuovo casa, trascorsi un piccolo periodo a Brighton, in Inghilterra, ebbi modo di visitare la città, lavorai in un piccolo ristorante Italiano vicino al mare, misi da parte qualche soldo grazie alle abbondanti mance inglesi e partii a Ottobre, direzione terra dei Canguri.



L'Australia è un paese a dir poco spettacolare, vidi paesaggi mozzafiato e conobbi persone da ogni parte del mondo, girai tutta la parte sud di questa gigante isola, compresa la Tasmania, lavorai in farm, guidai per settimane durante un Road Trip dove attraversai il deserto Australiano e aprii per la prima volta un portfolio online.

Volevo raggruppare tutte le foto che avevo fatto durante il viaggio, raccontarlo attraverso le immagini a tutti.

E' stata la prima versione di questo sito.



Dopo quasi 1 anno tornai in Italia e ripresi a lavorare come cameriere, per i sei mesi invernali la mia casa era Como, durante quelli estivi vivevo a Formentera, in Spagna. Condussi questa vita per i successivi 5 anni.


In questo lungo periodo della mia vita il mio amore per la fotografia prese una piega diversa, era diventata semplicemente un hobby, ogni tanto riuscivo ad avere un guadagno lavorando come fotografo nei locali notturni o facendo qualche shooting privato e questo mi permise di cambiare macchina fotografica con un Nikon d7500 che mi accompagna tutt'ora, ma la passione l'avevo accantonata.



Mi ero convinto di aver trovato un buon compromesso, continuavo a scattare e ogni sei mesi cambiavo casa non sentendomi mai fermo nello stesso posto. Il divertimento non è mancato e i panorami paradisiaci che mi offrivano quei due paesi mi riempivano gli occhi.

Questa vita mi rese felice e spensierato per un po'.


Negli ultimi 3 anni, avevo puntato tutto sulla ristorazione, anche le mie foto lo dimostrano, stavo facendo carriera, ero diventato un punto di riferimento importante in entrambi i locali, in Italia e in Spagna, avevo la possibilità di creare qualcosa di mio ma c'era una domanda che mi tormentava, cosa vuoi fare da grande?



Il gruppo LARIO'S, che mi ha fatto da seconda famiglia per tutti questi anni, resterà per sempre una parte fondamentale del mio percorso ma ero a un punto della mia vita in cui non ero pronto a fermarmi, non mi sentivo libero di scegliere e godermi la mia strada. Il mio cuore stava cercando di avvertirmi.


Ho trovato le risposte parlando con me stesso, osservando il mio passato senza giudicarlo, chiedendomi che tipo di persona volessi essere e ho capito che dovevo distruggere quelle catene, riprendere da dove avevo lasciato, decisi di ricominciare a viaggiare.


Avvertii tutti del mio imminente cambio di vita e terminai la mia ultima stagione a Formentera a Ottobre 2022, salutai quell'isola tanto amata quanto odiata.


Dovevo festeggiare questa ritrovata serenità così insieme a mio fratello e alla sua compagna, che avevano lavorato con me per quei mesi estivi, caricammo le valigie in macchina e via verso Amsterdam.


Ad Amsterdam mi sentii diverso non mi sentivo giudicato e la libertà di quella città mi calmava, sentivo di aver fatto la scelta giusta, dovevo lasciarmi tutto alle spalle e respirare.



A Febbraio 2023 finalmente era tutto pronto, io ero pronto. Come prima tappa scelsi la Tailandia.

I paesaggi, la gente e la cultura tailandese mi affascinavano da tempo ed era il posto perfetto per ricominciare.


Sono stato 3 settimane in quella terra sorprendente, ho scoperto un nuovo modo di pensare e di godersi la vita, ho visitato luoghi fuori da ogni mia aspettativa e grazie a WEROAD ho trovato delle persone eccezionali con cui condividere questa esperienza.



Ora sono a Calgary, in Canada, vivo qui da marzo 2023 lavoro in una caffetteria e sto organizzando il mio prossimo passo. Voglio fare della mia passione il mio lavoro, scoprire e aiutare il mondo.


Sto percorrendo la mia strada con una consapevolezza diversa, penso al domani e mi godo ciò che che mi regala la quotidianità. Il mio obbiettivo potrà cambiare ma i piccoli momenti non torneranno più, sto imparando a vivere QUI e ORA.

Ho capito chi voglio essere da grande e intanto mi sto godendo il viaggio.

Ho trovato la mia LIBERTA'.


...DA QUI IN POI?

Andrà tutto bene!


MirkoNesh




Hai davvero letto tutto? Dai un'occhiata alle FOTO



326 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


il lato social

Dream with me!

Thanks for submitting!

portfolio

bottom of page